Gran Bretagna: pieni diritti per i cittadini stranieri del Commonwealth


Mardi, 20 Mai, 2014
Logo

I cittadini provenienti dai 54 paesi dell’antico Impero Britannico hanno il diritto di voto e di eleggibilità in tutte le elezioni. 

La Gran Bretagna è un Paese con una legislazione particolare relativa al diritto di voto per gli stranieri. Questo è dovuto al fatto che vi è una distinzione tra gli stranieri: i cittadini provenienti dal Commonwealth e gli altri. La differenza sta nei diritti di cui godono gli uni e non gli altri. Il Commonwealth conta 54 paesi membri. I suoi cittadini hanno uno statuto privilegiato nel Regno Unito rispetto agli altri stranieri non provenienti dal Commonwealth. Hanno il diritto di voto in tutte le elezioni, eccetto quelle europee, e sono eleggibili in ciascuna di queste. Ciò è stato fatto per favorire la rappresentazione delle minoranze. Il principio di reciprocità non è la norma, al contrario della Spagna.

La legge sulla rappresentatività ha permesso di rendere eleggibili i cittadini del Commonwealth grazie alla legge Representation of the People Act del 1983. Secondo le statistiche che, nel 2006, il Regno Unito ha rilevato per l’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, su 3.353 000 cittadini stranieri nel Regno Unito, 1.162 000 erano cittadini del Commonwealth e potevano quindi votare a tutte le elezioni britanniche.

Avremmo potuto pensare che dopo la rottura che c’è stata con la decolonizzazione, questi paesi non possano essere nella posizione di reclamare tale diritto. Tuttavia, la Representation of the People Act del 1918 riconosceva il diritto di voto a tutti i soggetti britannici. Conquistando la loro indipendenza, l’avrebbero persa. Con l’istituzione del Commonwealth, tale diritto fu ristabilito. Dopo diversi disordini noti come «racial riots», il governo britannico ha legiferato sulla questione dell’«uguaglianza razziale» per la prima volta nel 1976 allo scopo di lottare contro le discriminazioni. Una questione essenziale si pone dunque per la Gran Bretagna. Cosa fare per la popolazione straniera che si trova su suo territorio da diversi anni? Davanti due soluzioni: estendere il diritto di voto proprio dei cittadini del Commonwealth ai cittadini di altri paesi stranieri o concedere la nazionalità agli stranieri che si trovano sul suo territorio?

Publier un nouveau commentaire

Le contenu de ce champ sera maintenu privé et ne sera pas affiché publiquement.