Presidente d’Attac Hongrie »

Presidente d’Attac Hongrie


Ungheria: la paura dell’altro

Mardi, 10 Juin, 2014
Logo

Con 198.000 stranieri in un Paese di 10 milioni di abitanti, l’Ungheria è lontana dall’essere un Paese d’immigrazione massiccia. Questo non impedisce all’estrema destra di rendere gli immigrati i capri espiatori della crisi, per accrescere la loro influenza. 

L’Ungheria conta circa 10 milioni di abitanti e si è aperta all’immigrazione internazionale a favore di un cambiamento sistemico, nel 1989. Il 21 dicembre 2007, l’Ungheria ha aderito all’area Schengen. Ma anche se ci sono stati taluni aspetti positivi in materia di conservazione e di accesso al mercato, la direttiva d’accoglienza non è ancora stata tradotta nella legislazione nazionale. Di conseguenza, molte delle disposizioni vigenti in materia di asilo non risultano conformi agli standard minimi richiesti dalla direttiva dell’UE.